Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

AVVISO IMPORTANTE


È in corso la revisione del Regolamento del Servizio di conciliazione, al fine di adattarne il testo alla nuove previsioni di cui alla L.98/2013, art 84, c.1 di conversione del D.L. 69/2013 (cd. "Decreto Fare").

Invitiamo parti e avvocati a prendere visione delle seguenti indicazioni che evidenziano l'impatto della novità normative sul Regolamento e sulla prassi operativa del Servizio di Mediaconciliazione della Camera di Commercio di Cremona.

-   Materie in cui il tentativo di mediazione rappresenta condizione di procedibilità: condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e sanitaria e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari.

-   La legge prevede l'assistenza obbligatoria degli avvocati di parte.

-   Nelle mediazioni a carattere volontario, le parti possono decidere di non essere assistite dal legale di fiducia.

-   La domanda di mediazione deve essere presentata nel luogo del giudice territorialmente competente per la controversia.

-   Al momento del deposito della domanda di mediazione, parte istante versa €48,40 a titolo di spese di avvio.

-   La Segreteria fissa un primo incontro e ne comunica data e orario a tutte le parti.

-   Parte invitata, in caso di partecipazione, versa anch'essa €48,40 a titolo di spese di avvio.


-   Durante il primo incontro, il mediatore chiarisce alle parti la funzione e le modalità di svolgimento della mediazione ed invita le parti ed i loro avvocati a esprimersi sulla possibilità di iniziare la procedura di mediazione.

-   Le Spese di mediazione sono dovute nel caso in cui le parti, a seguito del suddetto primo incontro, decidano di dare effettivo corso alla mediazione.

-   Il procedimento di mediazione, ha durata non superiore a 3 mesi dal deposito della domanda, termine derogabile di comune accordo tra le parti.

-   Nel caso in cui parte invitata non partecipi al primo incontro di mediazione, viene rilasciato un verbale di mancata comparizione, per il quale non sono previste spese aggiuntive.