Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

IMPRESE ARTIGIANE

L’articolo 55 della legge regionale n. 7/2012 ha abolito l’albo imprese artigiane e lo ha sostituito a tutti gli effetti con il registro delle imprese. Sono pertanto attribuite alla Camera di commercio, nella persona del Conservatore del registro delle imprese, le funzioni amministrative attinenti l’annotazione, la modificazione e la cancellazione delle imprese artigiane dalla sezione speciale del registro delle imprese.

Chi predispone ed invia pratiche telematiche relative a imprese artigiane, può utilizzare l’applicativo STARWEB, collegandosi a starweb.infocamere.it. All'interno del programma, la "guida Starweb" offre un valido aiuto per l’elaborazione e la spedizione delle pratiche telematiche.

Sono inoltre scaricabili dalla sezione del sito camerale registro imprese/presentazione pratiche e prontuari della rete lombarda per la corretta predisposizione delle pratiche telematiche al registro delle imprese.

In attuazione dell’articolo 19 della legge n. 241/90, per le imprese individuali che intendano iscriversi attive la data inizio attività deve corrispondere alla data di costituzione ed alla data del protocollo, assegnato dal software del registro delle imprese a seguito di presentazione contestuale della SCIA al Registro delle Imprese ed al SUAP competente. Le pratiche che saranno inviate in difformità a quanto descritto verranno sospese e poste in correzione.

Per effetto del Decreto legislativo n. 147/2012 – Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59, recante attuazione della direttiva 2006/123/CE, relativa ai servizi nel mercato interno – la valutazione dei requisiti previsti per l’esercizio delle attività di acconciatore e di estetista è con decorrenza 14 settembre 2012 di competenza del SUAP, cui è trasmessa la segnalazione certificata di inizio attività (SCIA).

Scarica qui la nota del Conservatore relativa alle attività di acconciatore e di estetista. (Formato pdf - 29 kB)